Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Format competenze classi in uscita

Passaggi ordine di scuola Primaria/Secondaria

Il seguente format è stato pensato come strumento di continuità che favorisca ed agevoli un clima di inclusione nei passaggi interni di ordine di scuola, in aggiunta ai passaggi di informazione già previsti (progetto continuità e visita delle scuole, passaggio di informazioni tra docenti delle classi ponte, ultimo GHLO allargato a referente della scuola di prossima iscrizione).

Non deve essere compilato con l’intento di creare un profilo esaustivo dell’alunno, in quanto una successiva più completa analisi si avvarrà della documentazione preposta (certificazione, diagnosi funzionale, pei e relazione finale pregressa), bensì è da interpretare come descrizione immediata delle particolarità dell’alunno, che dia concrete ed operative indicazioni a tutti i docenti che lo ricevono nella classe per favorirne l’inserimento nei primi giorni nonché per evitare all’alunno situazioni di disagio in fase iniziale.

Se ne evince quindi come non sia necessario compilarlo integralmente, ma solo nelle parti salienti che esplicitino aspetti importanti per valorizzare l’alunno e le sue competenze acquisite.

Si richiede di soffermarsi in modo particolarmente attento sull’asse dell’apprendimento, segnalando le abilità raggiunte per ogni materia; ad integrazione questo documento verrà accompagnato da possibili prove di entrata, predisposte dai docenti al termine della classe quinta, qualora il grado di apprendimento dell’alunno non sia adeguato a sostenere quelle predisposte per la classe di inserimento.

Passaggi ordine di scuola Secondaria primo ciclo/ Secondaria secondo Ciclo

Il seguente format è stato pensato come strumento di continuità che favorisca ed agevoli un clima di inclusione nei passaggi  di ordine di scuola, in aggiunta ai passaggi di informazione già previsti  dalla normativa vigente.

Non deve essere compilato con l’intento di creare un profilo esaustivo dell’alunno, in quanto una successiva più completa analisi si avvarrà della documentazione preposta (certificazione, diagnosi funzionale, pei e relazione finale pregressa), bensì è da interpretare come descrizione immediata delle particolarità dell’alunno, che dia concrete ed operative indicazioni a tutti i docenti che lo ricevono nella classe per favorirne l’inserimento nei primi giorni nonché per evitare all’alunno situazioni di disagio in fase iniziale.

Se ne evince quindi come non sia necessario compilarlo integralmente, ma solo nelle parti salienti che esplicitino aspetti importanti per valorizzare l’alunno e le sue competenze acquisite.