Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

La scuola dell'infanzia

LA SCUOLA DELL’INFANZIA

clipart bambiniLa scuola dell'infanzia si rivolge a tutti i bambini dai 3 ai 6 anni di età ed è la risposta al loro diritto all’educazione e alla cura. (Indicazioni per il Curricolo).

Essa concorre, nell'ambito del sistema scolastico, a promuovere la formazione integrale della personalità dei bambini e, nella sua autonomia e unitarietà didattica e pedagogica, realizza il profilo educativo e la continuità educativa  con la scuola Primaria.

La scuola dell’infanzia persegue sia l'acquisizione di capacità e di competenze di tipo comunicativo, espressivo, logico ed operativo, sia una equilibrata maturazione ed organizzazione delle componenti cognitive, affettive, sociali e morali della personalità, apportando con questo il suo specifico contributo alla realizzazione della uguaglianza delle opportunità educative.

 

Essa si pone le seguenti finalità: 

Sviluppare l’identità
Sviluppare l’autonomia
Sviluppare la competenza
Sviluppare il senso della cittadinanza
 

Sviluppare l’identità significa imparare a stare bene e a sentirsi sicuri nell’affrontare nuove esperienze in un ambiente sociale allargato. Vuol dire imparare a conoscersi e  a sentirsi riconosciuti come persona unica e irripetibile, ma vuol dire anche sperimentare diversi ruoli e diverse forme di identità.

Lo sviluppo dell’autonomia comporta l’acquisizione della capacità di interpretare e controllare il proprio corpo; partecipare alle attività nei diversi contesti; avere fiducia in sé e fidarsi degli altri; realizzare le proprie attività senza scoraggiarsi; provare piacere nel fare da sé e saper chiedere aiuto; esprimere con diversi linguaggi i propri sentimenti e le proprie emozioni; esplorare la realtà e comprendere le regole della vita quotidiana; assumere atteggiamenti sempre più responsabili.

Acquisire competenze  significa imparare a riflettere sull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione e l’esercizio al confronto; a descrivere la propria esperienza e tradurla in tracce personali e condivise, rievocando, narrando e rappresentando fatti significativi; a sviluppare l’attitudine a fare domande, riflettere.

Lo sviluppo del senso della cittadinanza passa attraverso la scoperta  dell'altro da sé e la progressiva attenzione ai bisogni e al punto di vista altrui; comporta la consapevolezza della necessità di regole condivise, che si definiscono attraverso le relazioni, il dialogo, l’espressione del proprio pensiero; si realizza attraverso il primo riconoscimento dei diritti e dei doveri; significa porre le fondamenta di un comportamento democratico, eticamente orientato, aperto al futuro e rispettoso del rapporto uomo-natura.

Organizzazione dell’ambiente di apprendimento

La scuola dell’infanzia organizza le proposte educative e didattiche espandendo e dando forma alle prime esplorazioni, intuizioni e scoperte attraverso la definizione di un ambiente di apprendimento specifico e riconoscibile.

  • lo spazio accogliente, caldo, curato, orientato al gusto, espressione della pedagogia e delle scelte educative di ciascuna scuola. E’ uno spazio che parla dei bambini, del loro valore, dei loro bisogni di gioco, di movimento , di espressione
  • il tempo  disteso, nel quale è possibile giocare, esplorare, dialogare, osservare, ascoltare, capire, crescere con sicurezza e nella tranquillità, sentirsi padrone di sé e delle attività che si sperimentano.
  • La documentazione, come processo che produce tracce, memoria, e riflessione, che rende visibili le modalità e i percorsi di formazione e che permette di valutare i progressi dell’apprendimento individuale e di gruppo.
  • Lo stile educativo fondato sull’osservazione e sull’ascolto, sulla progettualità elaborata collegialmente, sull’intervento indiretto e di regia.
  • La partecipazione, come dimensione che permette di stabilire e sviluppare legami di corresponsabilità, di incoraggiare il dialogo e la cooperazione nella costruzione della conoscenza.

I Campi di Esperienza

La scuola dell’infanzia valorizza  e promuove i seguenti campi di esperienza con i relativi traguardi di sviluppo delle competenze definiti dalle Indicazioni per il Curricolo:

·        Il sé e l’altro, (le grandi domande, il senso morale,il vivere insieme)

·        Il corpo in movimento (Identità, autonomia e salute)

·        Linguaggi, creatività, espressione (gestualità,arte, musica, multimedialità)

·        I discorsi e le parole (comunicazione, lingua, cultura)

·        La conoscenza del mondo (ordine, misura, spazio, tempo,natura).