Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

La scuola secondaria di primo grado

La scuola secondaria di 1° grado

 

immagine ragazziLa vecchia scuola media da qualche anno si chiama scuola secondaria di I grado. Rappresenta la parte conclusiva del primo ciclo di istruzione, la cui parte iniziale è costituita dalla scuola primaria (ex-scuola elementare).

È scuola dell’obbligo della durata di tre anni scolastici e si conclude con l’esame di Stato che consente di conseguire la licenza, titolo di studio indispensabile per accedere al successivo grado di istruzione (Licei, Istituti tecnici e Istituti professionali).

La scuola secondaria di primo grado, attraverso le discipline di studio, ha l’obiettivo di favorire la crescita delle capacità autonome di studio dei ragazzi e di rafforzare le attitudini ai rapporti sociali.

Rispetto alla scuola primaria, dove vengono forniti all’alunno gli elementi di base del sapere, nella scuola secondaria di I grado l’insegnamento delle discipline di studi è sistematico e approfondito. Anche per questa ragione, nel passaggio dalla primaria alla secondaria di I grado, si registra un netto aumento del numero di materie e del conseguente numero di docenti, rispetto al precedente settore scolastico dove il numero dei docenti è più contenuto e la loro attività di insegnamento è meno specialistica.

Tra le diverse discipline di studio, necessarie per sviluppare progressivamente le competenze e le capacità dei ragazzi, la scuola secondaria di I grado introduce lo studio di una seconda lingua comunitaria, oltre a quello dell’inglese.

In vista del passaggio ai percorsi educativi successivi, questo tipo di scuola aiuta i ragazzi a orientarsi per la successiva scelta di istruzione e formazione.

Dopo la soppressione dell’esame di licenza elementare avvenuto alcuni anni fa, l’esame di Stato al termine del primo ciclo è il primo esame che i ragazzi si trovano ad affrontare.
Oltre alle prove di esame tradizionali (italiano, matematica, lingua straniera 1 e lingua straniera 2), dal 2008 è stata inserita anche la prova scritta nazionale predisposta dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione (INValSI) e scelta dal Ministro. La prova, oltre a contribuire a una più ampia valutazione dell’alunno, consente di rilevare il livello generale degli apprendimenti degli studenti italiani e di consentire una comparazione con le analoghe rilevazioni internazionali.

Il quadro orario settimanale degli insegnamenti nella Secondaria di I grado, definiti tenendo conto dei nuovi piani di studio (ex DPR 89/2009), è così strutturato:

Quadro Orario
DISCIPLINE                    ORE SETTIMANALI        
Italiano, Storia, Geografia                                      9
Matematica e Scienze 6
Tecnologia 2
Inglese 3
Seconda lingua comunitaria: Francese2 2
Arte e immagine 2
Scienze motorie e sportive  2
Musica 2
Religione cattolica 1
Attività di approfondimento in materie letterarie   1
  Monte ore settimanale 30

- su 5 giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:55 alle ore 14:00;

- su 6 giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 7:55 alle ore 13:00.

L’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, previsto dall’art. 1 della legge 169/2008, è inserito nell’area disciplinare storico-geografica. La nuova disciplina viene impartita dal docente di italiano, ma non dà luogo a una valutazione separata.