Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

RAV - PdM - INVALSI

logo rav

Il Sistema Nazionale di Valutazione o SNV è una risorsa strategica volta ad indirizzare le politiche scolastiche e formative verso uno sviluppo che si estende sul campo culturale, economico e sociale del Paese, con lo scopo di permettere che in ogni istituzione scolastica possano verificarsi le condizioni per la piena attuazione dell'autonomia.
Per raggiungere questo obiettivo, nonchè il miglioramento dell'offerta formativa, il SNV si occuperà di valutare l'efficienza e l'efficacia del sistema educativo. Tutte le Istituzioni Scolastiche sono coinvolte nel processo di Valutazione-Autovalutazione e nella predisposizione di Piani di miglioramento sugli aspetti fondamentali del funzionamento (livelli di apprendimento, organizzazione didattica, esiti scolastici, utilizzo delle risorse umane e finanziarie, ecc.) della scuola.
L’implementazione di tale processo è obbligatoria (Direttiva MIUR n. 11 /18 Settembre 2014). Il gruppo di autovalutazione sarà impegnato nella compilazione del Rapporto di autovalutazione (RAV).
Il RAV riguarda tutti gli aspetti fondamentali del funzionamento della scuola e, di volta in volta, verranno coinvolte, per la loro parte e competenza, oltre ai membri della Commissione anche le altre figure di sistema e gli esiti dovranno essere condivisi tra tutti i docenti dell’Istituto.
Il RAV costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il Piano di Miglioramento (PdM). 
 
 
 
Il procedimento di Autovalutazione prevede alcune tappe:
1. conoscenza del Format del RAV,organizzato attorno a dei macro-indicatori;
2. dal mese di Febbraio 2015: inserimento dati nel RAV; (le Scuole riceveranno strumenti di lettura e di analisi dall’INVALSI)
3. restituzione alle Scuole dei dati con valori di riferimento esterni (benchmark);
4. dal mese di marzo a Giugno 2015 le Scuole continueranno nel loro processo di elaborazione del RAV;
5. pubblicazione del RAV sul portale “Scuole in Chiaro” e sul sito WEB della scuola.

L’Istituto, come previsto dal punto a1) della Direttiva n. 11 del 18.09.2015, ha effettuato l’autovalutazione mediante l’analisi e la verifica del proprio servizio.

Il Piano di Miglioramento dell'offerta formativa (PdM)  si configura come base strategica per il conseguimento degli obiettivi individuati a conclusione dell'autoanalisi che la scuola ha fatto dei propri punti forza e di criticità così come contenute nel RAV.