Tu sei qui

Analisi del contesto e dei bisogni del territorio

menu di sezione    menu generale

Opportunità

Vincoli

Il contesto socio-economico di provenienza degli studenti è diminuito di livello negli ultimi due anni. L'incidenza degli studenti con cittadinanza non italiana e' superiore alla media nazionale ma in linea con quella locale. Non sono presenti gruppi di studenti che evidenzino caratteristiche particolari dal punto di vista della provenienza socio economica e culturale (es. studenti nomadi, studenti provenienti da zone particolarmente svantaggiate, ecc.). La scuola si distingue nel territorio come polo inclusivo delle diversità ed è riconosciuta dall'Ufficio Scolastico regionale per il Veneto come istituto all'avanguardia.

Il rapporto studenti-insegnante superiore ai riferimenti locali, nonostante il gran numero di alunni con disabilità certificata (37 alunni su 1353).

 

Territorio e capitale sociale

Opportunità

Vincoli

Il tasso di disoccupazione è inferiore a quello della media nazionale e in linea con la media del nord-est. Il tasso di immigrazione è più alto della media italiana ma nel nostro istituto gli alunni stranieri frequentanti sono pochi. Ciò è dovuto al fatto che gli immigrati vivono in altri
quartieri della città. Nel territorio sono presenti numerose risorse e ad esse la scuola attinge il più possibile. Il Comune di Venezia offre alle istituzioni scolastiche gli Itinerari Educativi e le attività dell'Assessorato all'ambiente. Si tratta di interventi utili agli alunni e ai docenti: lezioni di esperti in classe, visite guidate, laboratori, corsi di aggiornamento. Inoltre il Comune collabora con la scuola sostenendo la genitorialità per l'infanzia e l'adolescenza. La Regione sostiene percorsi di avvio alle diverse discipline sportive con esperti che intervengono in
orario scolastico. La Provincia organizza un importante salone dell'offerta formativa utile per l'orientamento scolastico. Altre opportunità offerte dal territorio sono gli istituti superiori, gli spazi parrocchiali, le compagnie teatrali, le associazioni senza scopo di lucro, i genitori, i liberi cittadini, che spesso senza compenso rendono disponibili le loro risorse e competenze per
attività formative e gestionali. In particolare alcuni genitori di tutti gli ordini di scuola si sono resi disponibili a lavori di manutenzione degli arredi scolastici.

Negli ultimi anni le opportunità sono diminuite a causa dei tagli ai bilanci degli enti pubblici.
Non sono più disponibili gli interventi di prevenzione alla salute offerti dall'Azienda ULSS3 e le attività di orientamento proposte dal Comune di Venezia_Servizi di Progettazione Educativa.

 

Risorse economiche e materiali

Opportunità

Vincoli

Le certificazioni riguardanti la sicurezza sono complete. Il contributo dei genitori consente la realizzazione di attività didattiche extracurricolari e l'acquisto di strumenti tecnologici (videotouch). Grazie ai fondi PON le sedi di scuola primaria e secondaria sono state cablate, sono stati allestiti due laboratori di scienze e attivati percorsi di inclusione. La scuola partecipa
a diversi concorsi ottenendo ulteriori fondi e materiali utili. Tutte le sedi hanno la palestra e la biblioteca. Alcune sedi sono dotate di altri laboratori attrezzati.

Le risorse provenienti dallo Stato e gestite dalla scuola non sono sufficienti a finanziare tutte le attività previste nel PTOF e non consentono l'acquisto di un numero adeguato alle esigenze della didattica di pc, videotouch e tablet. Cinque edifici scolastici su sei risalgono agli anni settanta e quindi necessitano di importanti interventi di ristrutturazione. Nei giardini di pertinenza dei plessi le radici degli alberi, ormai adulti, rappresentano un problema per la sicurezza. Il Comune non permette inoltre l'accesso a Internet alle scuole dell'infanzia creando serie difficoltà per la gestione dell'istituzione scolastica. In alcune sedi gli spazi non sono sufficienti per la destinazione ad uso laboratoriale e in due plessi anche per l'accoglimento di
nuovi iscritti.